sabato 7 20 Dicembre19 - 03:44

Select your Top Menu from wp menus

Raven Tide live @ Arena di Verona

Sono tantissimi gli artisti che si sono esibiti all’Arena di Verona, dei generi più disparati, italiani e stranieri, ma con i Raven Tide è stata la prima volta per una band metal italiana.


Già noti al panorama americano, i Raven Tide sono usciti allo scoperto (finalmente) anche in Italia, calcando uno dei palchi più importanti, aprendo il concerto degli Evanescence insieme ai Veridia.


La nuova formazione, con Carlotta “Cheryl” Cimeli alla voce, Claudio “Shark” Biancalani alla chitarra e Marco “Mark” De Curtis alla batteria ha riscaldato il pubblico dell’Arena suscitando non poco interesse.


La band pratese nasce esattamente 10 anni fa, nel 2009, quale miglior modo per celebrare questo evento?


La loro esibizione è partita con Nova, un brano introduttivo, calmo e melodico dove la protagonista è solo la voce di Cheryl, che ha “rotto il ghiaccio” con il pubblico. Nova, come all’interno dell’album Novarize, funge da “sigla d’apertura” di uno show caratterizzato da un mix perfetto tra le atmosfere del metal sinfonico, i toni scuri del gothic insieme alla potenza dell’heavy metal.
A seguire Rise Up che introduce tutta la band e dà la giusta carica di adrenalina al pubblico. Il brano crea un’escalation dinamica di suoni, preparando l’ascoltatore a Lipstick Smile (ultimo singolo della band) anteprima del sound che caratterizzerà il terzo album attualmente in lavorazione, e che porta un vento di novità anche nella sua versione remixata da Flamingo Studio, uscita lo scorso 16 agosto.
A cornice della loro esibizione gli effetti luce hanno accompagnato la loro performance, scelta cromatica non casuale durante l’esecuzione di Blue, nominata agli Hollywood Music in Media Awards nel 2016.
A concludere Breakeven, colonna sonora del loro video reportage del tour americano, un brano che si potrebbe definire catchy con un giro di piano che ti entra in testa fin dal primo ascolto.


Sarà senz’altro stata per loro una grande emozione poiché, oltre all’orgoglio di suonare in una location così importante e suggestiva, hanno condiviso il palco con una band come gli Evanescence che è chiaramente stata un punto di riferimento per loro. Infatti lo stile dei Raven Tide è stato forse il più coerente con la loro musicalità, rispetto a quello dei Veridia che risultano essere quasi più pop.


Se queste sono le premesse, non vediamo l’ora di ascoltare il nuovo album.
Scaletta del concerto:

  • Nova
  • Rise Up 
  •  Lipstick Smile
  •  Blue
  • Breakeven
PH. Elena Di Vincenzo

About The Author

Daniele

Responsabile categoria MUSIC per Breakoff.it // chitarrista & biker // pratica polemica a livello agonistico // inventore di barzellette opinabili // vive per tutto ciò che comprenda una chitarra

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close