Warning: Creating default object from empty value in /home/customer/www/breakoff.it/public_html/wp-content/themes/multinews/framework/admin/redux-framework/ReduxCore/inc/class.redux_filesystem.php on line 29
I migliori album rock del 2015 ⋆ Breakoff  

mercoledì 17 Agosto 2022 - 04:15

I migliori album rock del 2015

rock-n-roll

 

Complice il fatto che la trasmissione Rock Dj si fermi per due settimane, essendo ormai giunti alla fine del 2015, è giunto il tempo dei bilanci.

Quindi questa settimana vorrei parlarvi di quelli che secondo me sono stati i dieci migliori album rock usciti quest’anno, in ordine cronologico in base alla data di pubblicazione.

Marylin Manson “The Pale Emperor” 16-01-2015

Nono album in studio per il “reverendo” Marylin Manson, con un sound che abbandona l’industrial rock a favore del blues rock (recensione completa disponibile a questo link).

Verdena “Enkadenz vol.1” 27-01-2015

Sesto album in studio per i Verdena concepito come un unico album, ma per volere dell’etichetta diviso in 2 volumi (il secondo volume è uscito il 28-08). Un disco che segna un’ulteriore evoluzione del suono del gruppo, ancora più completo e ricco di sfumature (recensione completa disponibile a questo link).

Noel Gallagher’s High Flying Birds “Chasing Yesterday” 25-02-2015

Secondo album in studio da solista per Noel Gallagher dopo lo scioglimento degli Oasis, accompagnato dagli High Flying Birds. Un lavoro secondo me superiore al suo primo episodio in solitudine del 2011.

Blur “The Magic Whip” 27-04-2015

Il 2015 ha segnato anche il ritorno discografico dei Blur dopo 12 anni (2003 Think tank), il sound tipico del gruppo mixato con le influenze derivanti dai vari progetti che hanno visto coinvolto il cantante Damon Albarn.

Mumford and Sons “Wilder mind” 04-05-2015

Terzo album in studio per il gruppo britannico caratterizzato da un sound molto distante dai precedenti lavori (più orientati verso il folk), con un ampio uso di chitarre elettriche e batteria.

Muse “Drones” 05-06-2015

Settimo album in studio del gruppo rock britannico che dopo due dischi più sperimentali (Resistance, The 2nd law), segna il ritorno dei Muse verso sonorità a loro più canoniche.

The Foals “What went down” 28-08-2015

Quarto album in studio per il gruppo indie rock britannico di Oxford, a distanza di 2 anni dal disco precedente”Holy fire” che aveva riscosso un buon successo di critica e pubblico.

Iron Maiden “The Book of Souls” 04-09-2015

Altro evento che ha segnato questo anno è stato il ritorno in  grande stile degli Iron Maiden, con il loro sedicesimo album in studio. E’ il primo doppio album della band, che contiene solo brani inediti, tra cui “Empire of the clouds”, il pezzo con la durata più lunga (18 minuti) che i Maiden abbiano scritto nella loro lunga carriera.

Ministri “Cultura generale” 18-09-2015

Quinto album in studio per il gruppo rock italiano, registrato in presa diretta a Berlino da Gordon Raphael (produttore degli Strokes).

Un disco che non delude le attese con un giusto mix di brani più aggressivi e ballate nel loro stile.

Todo Modo “Todo Modo” 26-10-2015

Vera sorpresa di questo 2015 per il sottoscritto, gruppo rock di Milano formati da Paolo Saporiti (cantautore), Xavier Iriondo (Afterhours) e Giorgio Prett e(ex Afterhours).

Il loro nome è ispirato al rivoluzionario romanzo di Sciascia e al film anni 70 di Elio Petri. Il sound è noise rock pieno di rimandi all’esperienze precedenti dei tre musicisti e a soluzioni sonore difficilmente catalogabili nella scena rock odierna.

Una menzione particolare, anche se non si tratta di un album, va all’ep dei Foo Fighters “St.Cecilia” uscito a fine Novembre, scaricabile gratuitamente. Cinque brani registrati in un piccolo hotel di Austin in Texas (il Saint Cecilia appunto ), trasformato per l’occasione in studio registrazione.

L’ep era stato pensato dal gruppo come regalo per i fan, ma alla luce dei tragici fatti di Parigi lo hanno dedicato alle vittime degli attentati.

Mirco Chiaramonti 

About The Author

Mirco è speaker e fondatore della trasmissione in onda tutti i martedi dalle 21,10 circa alle 23 sulle frequenze di Radio Mugello e in streaming su www.radiomugello.it . Interamente dedicato alla musica rock, il programma è condotto in studio da Ilkiaradj, Djssio... la redazione, invece, è curata da Carlos.

Related posts

3 Comments

Comments are closed.

Close