venerdì 14 Agosto 2020 - 18:51

Select your Top Menu from wp menus

“Fall in Rock” – Intervista ai SETA

Un ottimo regalo di Natale per gli amanti del rock nostrano; vi presentiamo oggi i SETA, band di grande talento tutta da scoprire.

1. Come e quando nascono i SETA?

I SETA sono il risultato di un’idea nata nel 2009. Io (Luca Tosato), Rudy Ferrarese (Basso) e Alberto Rossetti (Synth Tastiere) suonavamo insieme da parecchi anni in una cover band, poi sciolta, con la quale abbiamo vinto il Festival Nazionale Città del Palladio di Vicenza, durante il quale siamo stati notati da alcuni autori interessati al nostro modo di suonare, tanto da arrivare a proporci dei pezzi autoriali su cui lavorare e da lì iniziare un progetto di musica inedita. Noi tre siamo rimasti affascinati da questa opportunità e comunque nella nostra testa già da tempo stava crescendo la voglia di iniziare un cammino di questo tipo per portare le nostre idee in musica. C’è bastato quindi guardarci negli occhi e iniziare.

2. Quali sono le vostre principali influenze e come definite il vostro stile musicale?

Il nostro stile musicale si può definire Electro Rock perché in questo progetto abbiamo voluto sperimentare suoni nuovi, un mix di melodie rock con una presenza “spinta” di suoni elettronici e di synth. Non è stato facile all’inizio, anche perché i nuovi elementi (Matteo Ortolani alla batteria e Lorenzo Meuti alla chitarra) arrivavano da esperienze musicali completamente diverse e forse il merito della varietà di generi che si trovano all’interno del nostro primo disco è dato proprio da questo. Le influenze musicali sono state davvero tante infatti, non a caso, il nostro primo disco si intitola “Interferenze”.

3. Avete un’ottima esperienza sia a livello di studio, di diffusione che in ambito di live a portata nazionale; come vedete dunque la scena musicale in Italia e come vi approcciate al pubblico?

Guarda, premetto che ci riteniamo davvero fortunati ad aver potuto suonare così tanto dall’uscita del nostro primo disco. Siamo riusciti a fare più di 30 concerti in poco più di un anno e abbiamo avuto la possibilità di dividere il palco anche con dei professionisti del calibro dei Velvet e dei The Bastard Sons Of Dioniso e siamo riusciti anche a salire sul palco di Casa Sanremo in occasione dell’ultimo festival. Sono esperienze che ci hanno aiutato tantissimo a crescere musicalmente. La scena musicale in Italia è cambiata tanto negli ultimi anni e per le band emergenti è veramente difficile farsi spazio in questo mondo. Sicuramente suonare è il modo migliore per proporre la propria musica e per farsi conoscere, anche se, altrettanto importante, è avere un canale di comunicazione sempre attivo con i propri fan e con la gente. Un progetto di musica inedita deve essere sempre “vivo” e in continuo movimento, la dinamicità è una cosa fondamentale. Qui però dobbiamo ringraziare e dare il giusto merito a chi lavora per noi dietro le quinte, dall’Atomic Stuff (la nostra etichetta), all’ufficio stampa, passando da chi ci segue il web fino ad arrivare a chi cura la nostra immagine… persone che prima di essere collaboratori sono tutti amici; infatti il progetto SETA è volutamente un progetto, permettimi il temine, “territoriale” perché abbiamo voluto coinvolgere professionisti e gente a noi vicina, che conosciamo e del nostro territorio.

4. Su cosa state lavorando in questo momento e quali sono i progetti per il vostro futuro artistico?

Ora siamo impegnati in studio ad imbastire il nostro prossimo disco. Abbiamo ridotto le esibizioni live proprio per questo motivo, anche perché è necessario che ognuno di noi viva la vita di tutti i giorni per poter poi raccontare in musica le proprie esperienze. Anche se ad onor del vero di cose da raccontare dopo questo bellissimo anno ce ne sono davvero tante. Intanto a gennaio usciremo con il secondo singolo “La Follia”, accompagnato da un videoclip.

5. Tre aggettivi per descrivere i SETA.

Elettrici, Energici, Accattivanti.

CONTATTI:
Sito Ufficiale: www.setaofficial.com
Facebook: www.facebook.com/SetaOfficial
Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCqFDujvj3EqGADgsCNRvJ0g
SoundCloud: https://soundcloud.com/setaofficial

SETA

Lorenzo Lombardi

About The Author

Daniele

Responsabile categoria MUSIC per Breakoff.it // chitarrista & biker // pratica polemica a livello agonistico // inventore di barzellette opinabili // vive per tutto ciò che comprenda una chitarra

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close