mercoledì 20 febbraio 2019 - 10:39

I villain più adorabili dei telefilm

Sono subdoli, calcolatori, manipolatori… semplicemente cattivi. Ogni telefilm fantasy, crime, drama che si rispetti ha l’antagonista per eccellenza, il villain che trama e cospira per affondare i progetti fatti di pace, amore e iloveyou del protagonista. La logica vuole che questi siano poco tollerati anche dai fan, ma spesso non è così. Sono molti i casi in cui i cattivoni si sono trasformati in veri e propri beniamini dei fan, a discapito dei protagonisti principali (un saluto a Emma Swan di Once Upon A Time #TeamRegina), scopriamo insieme i più interessanti.

 

Willow Rosenberg (Buffy  The Vampire Slayer)

Il finale di stagione della sesta serie di Buffy è probabilmente uno dei più belli mai prodotti nella storia delle serie tv. Un plot twist, infatti, vede trasformarsi uno dei personaggi “buoni” più amati della serie, l’adorabile strega bianca Willow, in una adoratrice della magia nera in cerca di vendetta nei confronti degli assassini del suo grande amore, Tara. Attraverso l’espediente della magia e del soprannaturale, la serie racconta ancora una volta le emozioni umane, in questo caso il lutto e la perdita.

 

Zebediah Kilgrave (Jessica Jones)

Devo fare una doverosa premessa: non sono un grandissimo fan dell’universo Marvel, ma Jessica Jones e DareDevil mi sono piaciuti, sicuramente più del banale Luke Cage e del deludente Iron Fist.

Jessica Jones è sicuramente il mio preferito e il gioco di attrazione/repulsione tra Jessica e Kilgrave risulta molto interessante, a momenti mi diventava una ship, amici.

 

Jessica Lange in American Horror Story

Nel corso delle quattro stagioni a cui ha preso parte, la divina Jessica Lange ha interpretato altrettanti antagonisti, riuscendo a trasformarsi ogni anno e ad offrire delle performance strepitose. Nella prima stagione interpreta Costance Langdon, spietata assassina e crudele madre. Nella seconda interpreta Sister Jude, una suora pazza e visionaria che imprigiona e tiene in ostaggio le persone all’interno del manicomio che gestisce per puro piacere personale. Nella terza è la volta di Fiona Goode, la suprema di una congrega di streghe di New Orleans che fa di tutto pur di non perdere i suoi poteri e lasciare il posto alla nuova suprema. Infine nella quarta interpreta Elsa Mars, una ex attrice tedesca di snuff porn, soubrette mancata, che apre un circo freakshow per soddisfare la sua voglia di fama. Quattro storie, quattro donne crudeli, tormentate, controverse.


Victoria Grayson (Revenge)

È la cattiva per eccellenza. Ricca, perfida e manipolatrice, nel corso di quattro stagione dimostra di non avere scrupoli nemmeno nei confronti della propria famiglia. Il prestigio personale e la sete di vendetta la spingono a compiere gesti atroci, ma dietro l’attitudine da cattiva si nasconde una donna fragile, sola, con un passato difficile. Cosa la rende favolosa? Il suo incredibile glamour e le freddure degne da oscar. Una stronza con la S maiuscola.

 

Alla prossima

 

Vincenzo D’Angelo

About The Author

Vincenzo D'Angelo

Autore della rubrica Telefilmaholic per Breakoff.it // Studente di comunicazione e impiegato nel marketing // fa il cretino sul suo blog aspirantebiondo.it // "salto sul divano" è il suo sport preferito

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close