giovedì 22 Agosto 2019 - 10:09

Le migliori serie TV tratte da romanzi di successo

Proprio come nel cinema, anche moltissimi telefilm sono tratti da romanzi di successo. Gossip Girl, Pretty Little Liars e l’onnipresente Il Trono di Spade sono infatti il frutto di una riscrittura delle storie narrate da brillanti autori che hanno concesso i diritti delle loro opere cedendo al fascino del piccolo schermo.

The Handmaid’s Tale

L’acclamata serie di punta del servizio di streaming Hulu è basata sul romanzo omonimo distopico della scrittrice femminista Margaret Atwood, pubblicato nel 1985. Sia il romanzo che la serie condividono moltissimi aspetti, frutto di un lungo periodo di analisi e studio che lo showrunner, Bruce Miller, ha trascorso con l’autrice del romanzo. Il plot generale si basa su un drammatico calo delle nascite che porta alla creazione della Repubblica di Gilead, uno stato autoritario che toglie alle donne fertili ogni diritto, di fatto trasformandole in schiave. Un argomento molto attuale dunque, sopratutto alla luce dell’attuale situazione politica americana, con un’amministrazione Trump che ha eliminato moltissimi diritti alle sue cittadine.

 

The Leftovers

Anche The Leftovers di Tom Perrotta è tratto dall’omonimo romanzo scritto dallo stesso autore. Più che un riadattamento, la serie è in realtà una fedele trasposizione del romanzo, sopratutto per i fatti narrati nel primo ciclo narrativo. A partire dalla seconda stagione, invece, le carte in tavola vengono mescolate introducendo nuove storyline e un alone di mistery completamente assente nell’opera originale. La fedeltà con il romanzo è dovuta sopratutto al fatto che lo stesso autore figura nella schiera di showrunner che si occupano della serie, cosa molto rara a Hollywood.

11.22.63 (in italiano 22.11.63)

La miniserie è tratta dal romanzo di Stephen King 11/22/63 ed è stata rilasciata da Hulu riscuotendo un enorme successo di pubblico e critica. In questo caso le differenze tra serie e libro sono profonde, già a partire dalla storyline principale. Mentre nel libro il protagonista, Jake Epping, viaggia nel futuro per salvare Harry Dunning e capire se il salvataggio di una persona possa compromettere in maniera negativa il futuro, per poi tornare indietro e ricominciare daccapo per salvare JFK, nella serie questa prima parte viene completamente ignorata, focalizzandosi sul salvataggio dell’ex presidente americano. Anche il finale viene stravolto sconvolgendo completamente il corso della storia e la sorte di Kennedy.

Una piccola curiosità: lo “scambio” di numeri tra il titolo italiano e americano è causato dalla convenzione d’oltreoceano di riportare le date utilizzando il formato mese-giorno-anno.

 

The 100

L’hit show di The CW è basato sui romanzi di Kass Morgan, ma segue una trama completamente differente da quella originale. Gli unici punti in comune tra i due progetti sono il nome, il plot principale e i nomi dei protagonisti, mentre gli sviluppi successivi seguono due strade completamente diverse. Queste profonde differenze sono dovute dal fatto che la serie fu ordinata mesi prima della pubblicazione del romanzo in America.

Alla prossima!

Vincenzo D’Angelo

About The Author

Vincenzo D'Angelo

Autore della rubrica Telefilmaholic per Breakoff.it // Studente di comunicazione e impiegato nel marketing // fa il cretino sul suo blog aspirantebiondo.it // "salto sul divano" è il suo sport preferito

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close