venerdì 18 gennaio 2019 - 15:02

Gli anni 20 e 30 – I Consigli di Lady Jane B.

Afoto di spalle(2)

Gli anni 20 e 30 sono caratterizzati da un forte cambiamento nel modo di pensare sia la moda femminile che maschile. Infatti la fine della prima guerra mondale porta ad una grande rivoluzione: via bustini e gonne ampie e largo ai tubini e agli scolli profondi; si afferma anche l’eleganza maschile, capelli impomatati e abiti curati nei minimi dettagli.

Questo periodo è anche identificato come “I Ruggenti anni 20”, un appellativo giustificato soprattutto dalla grande libertà che le donne acquisiscono: fumano in pubblico, vanno nei locali notturni ad ascoltare jazz e portano caschetti sbarazzini (bob, tornati di gran moda negli ultimi anni).

Dal punto di vista stilistico i tessuti si alleggeriscono, gli stilisti osano con colori, brillantini e ovviamente le immancabili frange su gonne che scoprono completamente le ginocchia.

Le flatters ( ossia le ragazze che frequentano i locali jazz ) non sfoggiano esclusivamente tubini con scolli che fanno girar la testa, a volte al contrario indossano favolosi abiti da uomo con la stessa disinvoltura! Sono anni di riscossa sociale, illuminati da splendidi accessori:

Fasce per capelli: dalle più semplici alle più scintillanti, l’importante è essere sempre a proprio agio.

Guanti: lunghi, corti ma sempre e comunque sensualissimi.

Gioielli: le perle sono le padrone di questa rivoluzione.

Cappelli: con fasce oppure leggermente a punta, gli uomini li indossano di giorno e di sera, se portati nel modo giusto donano grande fascino!

Per essere perfettamente in tema con questi anni, prima di tutti si deve imparare ad avere il giusto atteggiamento! Siate tremendamente sfacciate ma con un tocco di classe!

La moda di questi anni predilige i fisici longilinei, la donna senza curve è considerata più affascinante! Ma le ragazze curvy possono dormire sonni tranquilli, questi abiti donano proprio a tutte!!!

Con amore

Lady Jane B.

 

About The Author

Laura

Responsabile della categoria HOW TO per Breakoff.it

Related posts

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close